Menu Chiudi

Uffici – testo coordinato

Uffici testo coordinato di prevenzione incendi Ing. Mauro MaliziaUffici – testo coordinato del DM 22/2/2006 con vari chiarimenti e commenti.

Si fa presente che per le autorimesse, in alternativa al DM 22/2/2006, è applicabile il “codice di prevenzione incendi” di cui al DM 3/8/2015, facendo riferimento alla specifica regola tecnica verticale (RTV) introdotta con DM 8/6/2016.

Normativa precedente per edifici destinati ad uffici

Il DM 22/2/2006 ha costituito la prima norme tecnica di prevenzione incendi specifica per gli edifici e/o locali destinati ad uffici, adottata secondo le procedure da ultimo regolamentate dall’articolo 15 del D.Lgs 8/3/2006, n° 139. Precedentemente per tali attività si applicavano i criteri tecnici generali di prevenzione incendi come indicato all’articolo 15 comma 3 del citato decreto.

Regolamento di prevenzione incendi e uffici

Con l’entrata in vigore il 7 ottobre 2011 del nuovo regolamento di prevenzione incendi di cui al DPR 1° agosto 2011, n. 151, gli “uffici” sono ricompresi al punto 71 dell’allegato I al decreto.

Inoltre, è stata stabilita una diversa formulazione rispetto a quanto previsto dal vecchio elenco del DM 16/2/1982, ove l’attività era compresa al n° 89.

Infatti, precedentemente l’assoggettabilità era legata al parametro degli “addetti”, i quali dovevano essere occupati in numero superiore a 500.

Con il DPR n° 151/2011 invece, il parametro adottato per determinare l’assoggettabilità degli uffici è stato individuato con quello delle “persone presenti”, in linea con la relativa regola tecnica di prevenzione incendi di cui al DM 22 febbraio 2006. Inoltre, il nuovo regolamento ha anche ridotto la soglia di assoggettabilità a 300 persone presenti.

Pertanto, con l’entrata in vigore del DPR n° 151/2011 il campo di assoggettabilità ai controlli di prevenzione incendi delle attività destinate ad uffici si è notevolmente ampliato. Infatti, si è passati a considerare il parametro da “addetti oltre 500” a “persone presenti oltre 300”.

I riferimenti al vecchio regolamento (DPR n° 37/98, DM 4/5/1998, DM 16/2/1982), devono intendersi aggiornati tenuto conto dell’entrata in vigore del nuovo regolamento di prevenzione incendi (DPR n° 151/2011, DM 7/8/2012).

Infine, in merito ai richiami alle vecchie attività elencate nel DM 16/2/1982, presenti nel testo, si vedano i chiarimenti forniti con nota DCPREV prot n° 6959 del 21-05-2013.

Disclaimer testo coordinato uffici

Il testo non ha carattere di ufficialità. I testi ufficiali sono pubblicati nelle Gazzette Ufficiali della R.I. Eventuali refusi o suggerimenti di rilevanza possono essere segnalati a mauro.malizia@vigilfuoco.it.

Testo ufficiale normativa uffici

Il testo ufficiale del DM 22 febbraio 2006 è pubblicato sulla GU n. 51 del 2 marzo 2006.